Il potere della grafica digitale e delle immagini nella comunicazione

In Pillole per Brand Manager by Luca MoroLeave a Comment

LA COMUNICAZIONE e IL DIGITALE

Oggi viviamo in una società delle immagini, in cui la comunicazione è sempre più veicolata attraverso fotografie, illustrazioni, infografiche, ecc.
Da qualche anno a questa parte anche i video hano cominciato a farla da padroni. Il confine poi tra illustrazione e fotografia oggi non esiste più. Le tecniche digitali ci permettono di realizzare immagini impensabili fino a qualche decennio fa.

“Siamo alle soglie di una nuova epoca storica, in cui alla parola scritta succederà l’immagine.”E.Gombrich - “L’immagine e l’occhio”

Il lavoro del Brand Manager / Marketing Manager è fondamentale nel processo di scelta di un’immagine. Le immagini utilizzate nella comunicazione dovrebbero nascere con un obiettivo preciso, studiato in precedenza per rappresentare una determinata strategia aziendale. Purtroppo questo spesso non accade a causa di tempi sempre più stretti o per motivi di carattere puramente organizzativo.

O molto più semplicemente perchè i tempi tra photoshooting e uscita commerciale non coincidono. Questo spesso accade quando si ha a che fare con prodotti che devono essere presentati prima che il campione reale sia stato realmente prodotto.

A risolvere, almeno in parte, questo problema oggi viene in aiuto la grafica digitale. Partendo dai progetti tecnici si possono creare modelli 3D sucessivamente renderizzati con tecniche fotorealistiche, ed ecco che il prodotto diventa reale.

Oppure creare scenari ad-hoc. Nella pagine pubblicitaria che abbiamo utilizzato qui come esempio il problema principale era la mancanza di tempo per cercare una location, il materiale e organizzare lo shooting. Grazie al 3D e alla grafica digitale, partendo da uno still life fatto in studio, è stato possibile richiare uno scenario reale dove immergere il soggetto.

Risultato realistico con risparmio di tempo e risorse!

adv_Basso Il potere della grafica digitale e delle immagini nella comunicazione

Questo genere di soluzioni possono tornare molto utili anche quando i budget dedicati alla comunicazione non permettono servizi fotografici dedicati, ma non si vuole rinunciare a rappresentare dei concetti complessi.

La comunicazione digitale non si limita ovviamente solo a rendering e fotoritocchi. Visto l’utilizzo massivo dei canali web i cataloghi cartacei sono diminuiti drasticamente in termini di copie stampate, per dare spazio a versioni digitali. Grazie a queste copie interattive è possibile non solo vedere i prodotti e leggere le caratteristiche tecniche, ma anche navigare i contenuti arricchiti di pop-up e video. In oltre permettono di raccogliere feedback e rispondere alle domande più frequenti.

Abbiamo parlato di comunicazione digitale e altri temi in questa intervista: Come il digitale ha cambiato il mondo della grafica