Spostare Wordpress da locale a remoto

In Tutorial Wordpress by Luca MoroLeave a Comment

Esistono diversi modi per spostare un sito creato localmente con MAAP sul server remoto o su un nuovo host.
Questo in particolare non è uno dei più semplici, perchè richiede attenzione ed è un po’ macchinoso. D’altra parte se ogni passaggio viene seguito correttamente, funziona sempre! Con qualsiasi tema o plugin.
Ecco i 5 step per spostare wordpress da locale a remoto o su nuovo host

Step 1


Per prima cosa dobbiamo spostare la nostra copia di WordPress da locale a remoto tramite un client FTP (tipo filezilla o cyberduck).
Se vogliamo che il sito sia sulla root principale del dominio (cioè venga visualizzato quando digito nomedominio.com) dobbiamo copiare l’intero contenuto della cartella WordPress nella root principale. (Ogni host può avere un a visualizzazione diversa delle cartelle del sito, tendenzialmente quella principale è quella con scritto “www“ oppre “www.nomedomio.com” o “public_html” e all’interno c’è gia un file index.html o index.php). Se il vostro sito in locale è gia completo e con molti plugin installati questa operazione potrebbe richiedere molto tempo.

step1 Spostare Wordpress da locale a remoto

Step 2


Mentre il nostro sito si carica sul server remoto esportiamo il database del nostro sito locale con MAMP.
Quindi attiviamo il server di MAMP, apriamo la pagina WebStart (pulsante al centro) e nel menù che comparirà in alto sulla pagina web andiamo su:
Strumenti > phpMyAdmin

Mamp-start Spostare Wordpress da locale a remoto

A questo punto sulla prima colonna a sinistra avremo i Database creati in MAMP, selezioniamo quello abbinato al sito che vogliamo esportare, sul menù in alto a sinistra clicchiamo su:
Esporta
In “Metodo di Esportazione” selezioniamo “Personalizzato – mostra tutte le possibili opzioni“ e su Output selezioniamo “Salva l’output in un file”.
Scrollare la pagina fino in fondo e cliccare su “Esegui” e salviamo il Database sul desktop.

step2 Spostare Wordpress da locale a remoto

Step 3


Ora arriva la parte più “delicata” del processo.
Dobbiamo modificare gli indirizzi che puntano alla cartella locale sostituendoli con quelli che puntano al nostro sito in remoto.
Apriamo il Database appena salvato con un programma di testo qualsiasi, tipo textedit o block notes.
Ora con l’opzione trova/sostituisci dell’editor cerchiamo all’interno del file queste stringhe:

http://localhost:8888/wordpress
(dove wordpress è la cartella dentro il quale avete il vostro sito wordpress, se l’avete nominata in modo diverso sostituitolo con il nome corretto) e la sostiuiamo con
http://www.miodominio.com
(dove miodominio.com è il vostro dominio in remoto, se il vostro dominio ha il certificato di sicurezza https:// inserire quello al posto di http://)

localhost:8888\\/wordpress
(dove wordpress è sempre la cartella dentro il quale avete il vostro sito wordpress, se l’avete nominata in modo diverso sostituitolo con il nome corretto) e la sostiuiamo con
www.miodominio.com
(dove miodominio.com è il vostro dominio in remoto)

/Users/mac/Desktop/root/wordpress/
(percorso completo (es per MAC) dove si trova la vostra cartella wordpress dentro la quale avete il vostro sito wordpress, se l’avete nominata in modo diverso sostituitolo con il nome corretto) e la sostiuiamo con
http://www.miodominio.com
(dove miodominio.com è il vostro dominio in remoto)

Schermata-2017-06-09-alle-13.09.33 Spostare Wordpress da locale a remoto

Step 4



Dopo aver salvato il Database con gli indirizzi aggiornati bisognerà caricarlo sul nostro sito remoto. Accedete alla sezione phpoMyAdmin dalla dashboard comandi del vostro provider, cliccate su “Importa“ e poi tramite il pulsante “Sfoglia…“ selezionate il Database appena salvato e caricatelo (questa operazione potrebbe richiedere qualche minuto).

Schermata-2017-06-09-alle-13.30.50 Spostare Wordpress da locale a remotoSchermata-2017-06-09-alle-13.33.42 Spostare Wordpress da locale a remoto

Step 5


Accedete ora al vostro sito da Remoto e la pagina che vi compare dovrebbe essere quella di installazione di WordPress, cliccate su “Iniziamo!”.

Wordpress-start Spostare Wordpress da locale a remoto

Nella schermata successiva dovrete inserire i dati di accesso che vi ha fornito il vostro provider, assicuratevi che il prefisso della tabella coincida con quello che avete usato nel database (di default è: WP_ ).

AVVERTENZE

Questo sistema di spostamento ha dei lati positivi e negativi. Per prima cosa non è un sistema banale e automatico, basta sbagliare a sostituire le stringhe all’interno del database che niente funzionerà, però se ogni operazione viene eseguita correttamente questo sistema funziona sempre, indipendentemente dal tema e dai plugin installati.

Utilizzando questo sistema, anche correttamente, ci sono alcune cose che sarà comunque necessario correggere una volta spostato il sito in remoto. Alcuni widget (ad esempio quelli testuali) avranno perso le impostazioni, quindi sarà necessario sistemarli. Se usate Envira Gallery bisognerà purtroppo ricreare le gallerie.


Scarica la guida PDF:

zip Spostare Wordpress da locale a remoto Download: Spostare_WP_da_locale_a_remoto.pdf
Download: 5, size: 1.2 MB, date: 09.Giu.2017